NCH Europe ha stilato un elenco delle fasi che le società devono seguire per la pulizia dei pezzi.

 

Fase 1

Per prima cosa occorre osservare quello che abbiamo di fronte. In tutte le industrie ci sono una varietà di pezzi che necessitano di pulizia, come ad esempio le scatole per ingranaggi o i pistoni nell’industria dell’automotive, i componenti del motore o i controlli di attivazione delle ali nell’aviazione, i rami idraulici, le pompe e i sistemi di controllo sulle attrezzature per l’edilizia, ecc.

Quando si devono pulire piccoli e pochi pezzi è sufficiente l’utilizzo di macchine lavapezzi manuali, in questo modo potranno essere riutilizzati e riassemblati velocemente.  Le macchine lavapezzi automatiche invece sono efficaci quando occorre pulire molti pezzi e di dimensioni più grandi. Questo può richiedere dei tempi più lunghi per la pulizia, ma la preparazione è semplice. Con i sistemi di sgrassaggio automatici (ADS) di NCH Europe, il cliente dovrà soltanto disassemblare i pezzi e riporli direttamente nella macchina.

Fase 2

Una volta che hai identificato quello che devi pulire e il tipo di macchina necessaria, il passo successivo sarà chiedersi quale soluzione utilizzare. Le società tradizionalmente utilizzavano delle macchine lavapezzi con solventi a base di idrocarburi, con il classico design del “lavandino sul fusto”, ma nonostante fossero comuni non rispondevano ai nuovi requisiti per la salute e la sicurezza dell’utilizzatore e dell’ambiente.

Queste considerazioni oggi, hanno portato ad utilizzare delle macchine lavapezzi con soluzioni a base acquosa e con dei cicli di durata maggiori, garantendo una riduzione generale dei rifiuti e della loro pericolosità.

Le normative riguardano anche il tipo di soluzione che viene utilizzata in alcune industrie per la pulizia dei pezzi. Ad esempio nell’industria dell’aviazione è necessario utilizzare per la pulizia dei pezzi degli aerei unicamente soluzioni approvate da Boeing, Rolls Royce, Airbus, ecc.. Lo stesso vale per l’industria alimentare dove bisogna utilizzare dei prodotti approvati NSF, che certifica la sicurezza del prodotto in caso di contatto accidentale con gli alimenti.

Fase 3

Considerare il rifiuto. Una volta che i pezzi sono puliti, è importare valutare come smaltire la soluzione (in questa fase rifiuto) e come effettuare la manutenzione della macchina.  Le società devono smaltire la soluzione della macchina in modo responsabile. Il rifiuto spesso contiene dei contaminanti che classificano il rifiuto stesso come pericoloso e, il produttore (tu, il cliente) è responsabile per il suo smaltimento in modo sicuro. NCH Europe offre un servizio “tutto compreso” che soddisfa le normative locali al fine di garantire la sicurezza durante la movimentazione, il trasporto e lo smaltimento del rifiuto prodotto durante la pulizia dei pezzi.

Ora che sei a conoscenza delle differenti fasi da seguire per una pulizia efficace dei pezzi, se hai un pezzo difficile da pulire e se pensi che la pulizia sia troppo complicata, contattaci subito e il team di NCH ti mostrerà come pulire i tuoi pezzi in tre semplici fasi.